Host Milano 2019

HostMilano 2019: successo e innovazione

HostMilano 2019: successo e innovazione

Dal 18 al 22 ottobre 2019 si è svolta la 41a edizione di HostMilano, fiera biennale che si conferma come baluardo del prestigio Made in Italy per tutti i produttori del settore Ho.Re.Ca. e non solo.

Si tratta infatti della fiera leader mondiale dedicata al mondo della ristorazione e dell’accoglienza, un vero e proprio punto di riferimento per gli operatori professionali. HostMilano presenta ogni due anni tutto ciò che serve per un locale di successo, in un solo luogo: dalle materie prime ai semilavorati, dai macchinari alle attrezzature, dagli arredi alla tavola. Assicurando al contempo uno sguardo approfondito sui trend futuri.
Si sono registrati 2.249 espositori, in crescita del 3,8% rispetto al 2017, di cui 1.360 italiani e 889 esteri da 55 Paesi. 200.000 i visitatori (+8% rispetto al 2017), di cui 40% internazionali. I principali paesi di europei di provenienza sono stati Spagna, Germania, Francia, Regno Unito e Svizzera, mentre numerose delegazioni extra-UE provenivano da USA, Cina, Medio ed Estremo Oriente.

La manifestazione incarna lo spirito di innovazione per ogni ambito, dal bar alla pasticceria, dall’arredo alla ristorazione a livello internazionale. L’invidiabile affluenza è stata raggiunta grazie agli oltre 500 eventi proposti, alla presenza dei più innovativi macchinari sul mercato, masterclass e workshop, tutto infuso di stimoli multisensoriali provenienti dai vari padiglioni, nei quali si sono potuti trovare i più prestigiosi e noti bartender, pasticceri, cake designer e chef stellati con i loro showcooking.
E non finisce qui: Host Milano si è dimostrata particolarmente attenta a quelli che sono i trend in voga, come il green, l’ecosostenibilità, il design trendy e funzionale e il mondo del caffè.
L’esposizione è stata divisa in aree: ristorazione professionale, bakery, caffè e tea, bar, vending, gelato, pasticceria, arredo, tecnologia e tavola. Diversi gli appuntamenti trasversali come “Smart Label Host Innovation Award”, concorso dedicato all’innovazione, che è riuscito a portare al massimo la ricerca di novità di prodotti e servizi e inoltre la formazione e apprendistato dei tantissimi giovani che si affacciano al mondo food, marketing, design e comunicazione.
Da segnalare l’evento che ha decretato il miglior panettone artigianale tradizionale del mondo, tra i 32 finalisti, secondo i giurati del Panettone World Championship, il contest internazionale organizzato dai Maestri del Lievito Madre. Il podio è stato conquistato da Alessandro Slama del locale “Ischia Pane” di Ischia. Una giuria composta da esperti giornalisti, gourmet e accademici della cucina italiana ha invece assegnato il premio per la critica a un altro concorrente campano, Salvatore Gabbiano, della Pasticceria Gabbiano di Pompei.
http://host.fieramilano.it